0903.2021

Interposizione fittizia di persona – la simulazione ha come indispensabile presupposto la partecipazione all’accordo simulatorio del terzo contraente

Corte d’Appello di Lecce – sentenza n. 5/2021 La Corte di Cassazione Seconda Sezione civile, in accoglimento del ricorso per cassazione proposto dal Prof. Avv. Pierfrancesco Zecca contro sentenza di appello n. 503/2014, ha cassato con rinvio la sentenza della Corte di Appello di Lecce che aveva assunto di ufficio una qualificazione della domanda originaria…

1101.2021

Richiesta della curatela fallimentare che coltiva le ragioni del fallito, intesa a ottenere la rimessione in termini per il deposito di memorie ai sensi degli artt. 183 e 184 c.p.c. – Rigetto sul presupposto che si tratti di successione nel processo

Corte d’Appello di Lecce – sentenza n. 5/2021 La Corte d’Appello di Lecce, in sede di rinvio (determinato da accoglimento del ricorso per cassazione patrocinato dal Prof. Avv. Pierfrancesco Zecca contro sentenza di appello n. 503/2014) ha rigettato la richiesta della Curatela del Fallimento di rimessione in termini per il deposito di memorie ai sensi…

1311.2020

Accoglimento dell’istanza ex art.373 c.p.c. a seguito di presentazione di cauzione

Corte di Appello di Bari-sezione lavoro. Ordinanza del 26.11.2020 La Corte d’Appello di Bari, Sezione lavoro, a seguito dell’istanza ex art.373 cpc presentata dalla Società patrocinata dal Prof. Avv. Pierfrancesco Zecca, che rimarcante le censure mosse con il ricorso per cassazione ad una sentenza di appello che aveva sovvertito la decisione di primo grado,  ha…

0905.2020

Ammissibilità del pignoramento del credito IVA. Credito certo, liquido benché non immediatamente esigibile

Tribunale Ordinario di Bari – seconda sezione, Esecuzioni mobiliari. Ordinanza del 27.04.2020, pubblicata in data 09.05.2020. Il Tribunale Ordinario di Bari, seconda sezione, Esecuzioni mobiliari, ha confermato la possibilità di sottoporre a pignoramento il credito IVA vantato dalla società debitrice e riconosciuto come esistente dalla stessa Agenzia delle Entrate (terzo pignorato) con la dichiarazione ex…

1402.2020

La difficoltà di eventuale recupero della somma nei confronti del lavoratore integra la sussistenza del “grave e irreparabile” danno di cui all’art. 373 cpc ai fini della concessione dell’inibitoria.

Corte d’Appello di Bari – sezione lavoro. Ordinanza n. 284/2020 del 14.01.2020 La Corte d’Appello di Bari, sezione lavoro, in pendenza del giudizio di Cassazione, ha disposto la sospensione della sentenza di secondo grado e la prestazione di adeguata cauzione, in ragione della documentata difficoltà dell’Azienda – patrocinata dal Prof. Avv. Pierfrancesco Zecca – di…

2205.2018

Art. 2 D. Lgs. 81/2015: differenza tra coordinamento e subordinazione

Tribunale di Torino sentenza n. 788 del 07.05.2018 La disciplina del rapporto di lavoro subordinato, ai sensi dell’art. 2 D.Lgs 81/2015, si applica qualora le modalità di esecuzione della prestazione siano organizzate dal committente anche con riferimento ai tempi e al luogo di lavoro: è quindi necessario che il lavoratore sia pur sempre sottoposto al potere…

3003.2018

NIENTE RATTOPPI IN CONDOMINIO PER INFILTRAZIONI DI ACQUA. LAVORI A REGOLA D’ARTE

Tribunale di Bologna, 18-01-2018, n. 20034 In caso di infiltrazioni d’acqua, il condominio deve eseguire integralmente i lavori di ripristino interno delle autorimesse, disposti in sede di ATP. L’assemblea non può limitarsi a deliberare interventi parziali o di ripristino localizzato (c.d. rattoppo), con modalità “di fortuna”, ma il lavoro deve essere eseguito a c.d. “regola d’arte”.

0903.2018

Nullità della sanzione disciplinare per decadenza dell’amministrazione.

Tribunale di Lecce, Sentenza n. 83/2018 del 15 gennaio 2018 De ritenersi che i termini iniziali e finali che cadenzano il procedimento disciplinare rappresentino il limite per l’esercizio del potere disciplinare e che alla loro violazione sia ricollegata la sanzione della decadenza…omissis…Il carattere perentorio dei termini iniziali e finali del procedimento disciplinare risponde dunque al…